LINEA

I Linea possono essere definiti un collettivo di musicisti, idealisti, amici, appassionati organizzatori di eventi, il cui
nucleo nasce nel 1989 nella periferia sud di Milano, a San Giuliano Milanese. Da subito la band trae ispirazione
dalla new wave e dal punk di matrice anglosassone vedendo nei Clash il loro "faro illuminante", sia per la miscela
estremamente eterogenea di generi musicali che per i contenuti sociali presenti nei loro testi. Dopo anni di
demotape, concerti e compilation, nel gennaio 2000 esce il primo album “In Cammino” del quale fanno parte alcuni
brani che segneranno in modo indelebile il percorso sonoro e concettuale della band (“Corto Maltese”, “Non ha
senso”, “Palomar”, “In Cammino”). Il disco è stato dedicato a Paolo Cavallotti, bassista e co-fondatore della band,
scomparso pochi mesi prima che la band stessa entrasse in studio. La prima metà degli anni 2000 vede il notevole
intensificarsi dell'attività live, cosa che li porterà a condividere il palco con numerose band e veri e propri mostri
sacri del genere (i Gang dei fratelli Severini e Billy Bragg su tutti). Sull’onda di questa vitalità emozionale e
creativa, nel novembre del 2004 viene pubblicato il nuovo disco “Frontiera” su Casbah Records, etichetta creata
per l'occasione in perfetto stile DIY. Il nuovo lavoro, ottimamente recensito, consolida ed impreziosisce la matrice
combat-rock della band grazie ad alcuni brani che diventeranno veri e propri classici e che saranno una presenza
costante nelle scalette dei tanti live che tra 2005 e il 2008 vedranno i Linea condividere il palco con gruppi quali
Banda Bassotti, The Movement, Stiff Little Fingers, Gang, Los Fastidios, Stab, Crooks, Rappresaglia e tanti altri.
Significative le partecipazioni alle edizioni del Tributo Italiano a Joe Strummer, al Festival Punkadeka al M.E.I. di
Faenza, al Festival Antirazzista di Filottrano e allo Strummercamp di Manchester. A Marzo 2008 i Linea
pubblicano il terzo album “Terra Libera” su etichetta Business Low Cost Company: 12 brani di spiccata
personalità, una miscela di ska,reggae, punk e rock supportata da testi maturi ed incisivi. Le critiche sono ottime,
diversi brani trovano subito il riconoscimento del pubblico: lo ska di denuncia di “Cani Neri”, il punk rabbioso di
“Luce sul Cantiere”, il tributo reggae ai soundsystem giamaicani di “Info@reggaesoundsystem” e il rock
combattente di "Terra Libera" ben rappresentano un album davvero importante per la band. Nel novembre 2008,
durante il Meeting delle Etichette Indipendenti, Punkadeka assegna ai Linea il riconoscimento per l'impegno
sociale. Il 2009 inizia all’insegna di un tour invernale al sud Italia e di un significativo concerto al Cavern Club di
Liverpool di spalla ai Los Mondo Bongo, super combo del quale tra gli altri fanno parte Mike Peters degli Alarm e
gli ex Mescaleros Pablo Cook e Smiley. Dopo alcuni cambi di formazione, nel 2012 viene pubblicato il quarto
album della band, "Revoluzionado" su etichetta One Step Records, un disco diretto e di grande impatto che vede
la partecipazione di Kento, uno dei migliori rapper della scena underground e di Roddy Moreno degli Oppressed. I
successivi concerti segneranno una virata verso sonorità più dure. Dopo una intensa attività live e anni passati
senza mai fermarsi, i Linea decidono di prendersi una pausa dalla loro attività principale e tra il 2014 e il 2019
collaborano con il cantautore Filippo Andreani (Atarassia Grop) con il quale registrano due album "La prima volta"
e "Il secondo tempo" e gli fanno da backing band durante i concerti. Questa esperienza porterà la band a ridefinire
il proprio sound e a guardare in modo diverso alla produzione musicale. Nel 2019, per festeggiare i 30 anni di
attività, i Linea decidono di iniziare a lavorare a un nuovo disco e passano 6 mesi a definire nuovi arrangiamenti
per una serie di canzoni del proprio repertorio, brani che sono rimasti ingiustamente in ombra. Il 2020 vedrà la
pubblicazione di "Fuori mercato"album che chiude un capitolo durato 30 anni e apre una nuova era. Il disco sarà
pubblicato da Ammonia Records su vinile e cd. La storica etichetta milanese, nel frattempo, ha ripubblicato in
digitale l'intera discografia con l'aggiunta di versioni demo e live.

Merch