CHOOSING DEATH – L’improbabile storia del death metal e del grindcore di Albert Mudrian

20,00

Disponibile

Categoria:

Descrizione

“Il resoconto definitivo della storia della scena metal più estrema” – Revolver Magazine
“Una rivelazione, non importa quanto pensi di saperne!” – Terrorizer Magazine
“Mudrian ha messo insieme qualcosa di speciale. Questo è un libro imperdibile per chiunque voglia sapere chi ha fatto cosa, e quando” – Philip Anselmo

Nel 1986 nessuno poteva immaginare che il Death Metal ed il Grindcore avrebbero avuto un così forte impatto sulla cultura popolare. Questo amalgama di punk hardcore e heavy metal avrebbe definito il significato di “musica estrema” negli anni a venire. Circolati inizialmente solo tramite scambi di cassette in ambito underground, il Death Metal ed il Grindcore si sono diffusi velocemente come un’epidemia, facendo sorgere nuove band in ogni parte del mondo. Nel 1992 la prima casa discografica dedicata al genere, la Earache Records, aveva già venduto oltre un milione di album Death Metal e Grindcore solo negli Stati Uniti. Choosing Death esamina la nascita, la caduta e la resurrezione del genere, attraverso gli occhi e le orecchie degli artisti, dei produttori e dei proprietari delle etichette che hanno lanciato il movimento.

“Penso al Death Metal e al Grindcore come al ritorno ad un punk più estremo”, dice il celebre DJ britannico John Peel. “Questa musica ha rappresentato un ulteriore passo verso territori musicali più aggressivi di qualsiasi altra cosa mai sentita prima”.

——-

Albert Mudrian, nato in Pennsylvania nel 1975 è stato redattore per le pubblicazioni musicali della Red Flag Media.
Attualmente è capo redattore della rivista Decibel, considerata, non solo in America, la rivista di riferimento per la musica estrema.
Choosing Death è il suo primo libro.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “CHOOSING DEATH – L’improbabile storia del death metal e del grindcore di Albert Mudrian”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *