“ANTIFASCISMO E RIVOLUZIONE” a cura di Michele Terra

15,00

Storia critica dei movimenti reazionari di massa

«Chi ha la forza se ne serve. (…) Il colpo di Stato dei fascisti, cioè dello Stato Maggiore, dei latifondisti, dei banchieri, è lo spettro minaccioso che dall’inizio incombe su questa legislatura. Il Partito comunista ha il suo indirizzo: lanciare la parola d’ordine dell’insurrezione, condurre il popolo in armi fino alla libertà, garantita dallo Stato operaio» (Antonio Gramsci)

Cos’è il fascismo? O meglio, cosa sono i fascismi? Come nascono, come si diffondono e, soprattutto, quali sono gli interessi a cui si piega qualunque movimento reazionario di massa?

Tra ricostruzione storica e interpretazione di eventi politici la cui portata è sotto gli occhi di tutte e tutti, Antifascismo e rivoluzione ricorre ai classici del movimento operaio, con il supporto dei contributi decisivi di Gramsci e Trotsky, per affrontare simili, fondamentali domande. E, sulla scorta dell’analisi di vicende storiche epocali, non si limita a sviscerare quella che è la genesi di qualunque fascismo. Ma chiarisce in modo inequivocabile la necessità del suo definitivo abbattimento rispetto a qualunque progetto di cambiamento dello stato di cose presente.

Saggi sui fascismi e le nuove destre di Michele Terra, Chiara Mazzanti e Piero Nobili

Scritti sul fascismo e sul nazismo di Antonio Gramsci e Leone Trotsky

Disponibile

Categoria: